Marco Ghirardelli


Vai ai contenuti

Pag. 1

La musica

Da Reviews, Musikbox aprile 1988: parte del commento del giornalista Fabio Antonucci, a riguardo del CD di Marco e i Forrest “Dove la notte è più blu”(City Record 5241).

:

“E’ veramente un piacere riascoltare la voce di Marco Ghirardelli insieme ai suoi amici Forrest. Temevamo di averne perso le tracce dopo i tanti anni trascorsi dal loro singolo d’esordio “Ascolta il Mare/Non serve piangere”, assai sognato e ricercato dai collezionisti di beat. Il CD si apre all’insegna della tradizione pura, con due brani: la title-track ”Dove la notte è più blu” e “Fragola”, che riportano ad atmosfere di fine anni ’60-inizi ‘70.
L’inconfondibile marchio dei Forrest ritorna prepotentemente in motivi divertenti e scanzonati come Principessina, Lungo il Fiume e Rio Rio. Interessante, intensa ed unica nel suo genere anche la preghiera in musica“Signur de legn”riscoperta dalla tradizione antica popolare lombarda , con brani in dialetto bergamasco; interamente riscritta, arrangiata e interpretata da Marco, con le voci e le chitarre dei Forrest. Come la bella canzone “Giulia”, quasi naturale seguito di Una ragazza in due dei Giganti, cantata insieme a Fabio Ivaldi”...



Torna ai contenuti | Torna al menu